prevnext

Luxometro

Il Luxometro è un’opera temporanea di arte ambientale

L’opera promossa dal Comune di Roma è stata sponsorizzata da ENI-Italgas in occasione della Notte Bianca del 2006. L’elemento scelto per realizzare questo progetto è stato il più grande dei quattro Gazometri di Roma, uno dei monumenti di archeologia industriale più interessanti del XX secolo; tutelato come bene di valore storico ed ambientale, con i suoi 92 m. di altezza di giorno svetta nella città e di notte scompare nel buio.

Per riposizionare il Gazometro nel panorama urbano attraverso un intervento artistico, la struttura industriale è diventata una scultura di luce mediante l’applicazione, lungo tutto lo sviluppo del suo “corpo metallico”, di più di 10 Km di fibra luminosa continua, composta da oltre un milione di diodi LED che si sono accesi seguendo un rito fatto di linee luminose sincronizzate al ritmo della musica.

L’installazione -possente e minimalista- è stata visibile per 10 notti da chilometri di distanza, confrontandosi con il panorama urbano e stravolgendone la percezione abituale. Si calcola che sia stata vista da oltre 2 milioni di persone.

Il progetto “Luxometro” è nato dall’idea di Angelo Bonello.

KITONB – CREATIVITA’ & SERVIZI
fasi Progettazione e istallazione,  fornitura delle luci LED
reparti Direzione artistica, regia, programmazione luci, service audio
INFO TECNICHE
tipo Outdoor
luogo Gazometro, struttura cilindrica Diam 60 x h90 mt
luci 10 Km di tubo Led (30KW a 220v) prodotto appositamente
altro Creazione del software di controllo e sincronizzazione delle  linee luminose
STAFF
staff direttivo 6
staff tecnico 22
ospiti d’onore W. Veltroni, P. Scaroni, A.Mondello
TEMPISTICA
progettazione produzione 3 mesi
allestimento
messa in scena
1 mese